nel 2020 inizia il declino demografico


829
829 points
Crollo delle nascite in Corea del Sud: il 2020 segna l’inizio del declino demografico

Crollo delle nascite in Corea del Sud: il 2020 segna l’inizio del declino demografico

Crollo delle nascite in Corea del Sud, nel 2020 inizia il declino demografico: quali sono le possibili cause e le conseguenze del fenomeno

In Corea del Sud si sta registrando una forte diminuzione della popolazione, un crollo delle nascite prevedibile, dal momento che il Paese presenta un tasso di fecondità molto basso (0,92 figli in media per ogni donna). Il 2020 si è chiuso dando inizio a quella che si preannuncia una tendenza “inesorabile”. Nell’arco di un anno si è assistito a una riduzione del numero di cittadini sudcoreani pari a 20.838 unità.

Ma a cosa sarà dovuto questo fenomeno? E quali potrebbero essere le conseguenze? Gli esperti spiegano che nel Paese è sempre più difficile riuscire a mantenere una famiglia con più di un figlio. La vita nelle città è molto costosa, e proibitive sono le cifre impiegate per far studiare i figli nelle scuole più prestigiose. Per questa ragione, molte donne scelgono di non avere figli o di limitarsi a un solo bambino. Inoltre, la società si sta pian piano evolvendo, e molte donne si rifiutano di adattarsi alla tradizione secondo cui loro dovrebbero occuparsi della famiglia e rinunciare alla carriera.

Sono sempre più dunque le donne che scelgono di non sposarsi e/o di non avere figli.

Crollo delle nascite in Corea del Sud: cosa potrebbe succedere?

Per arginare il problema del crollo delle nascite, il Governo ha anche proposto degli aiuti economici per le coppie che mettono al mondo un bambino. Nonostante ciò, non è stato possibile invertire la tendenza. Ma quali potrebbero essere le conseguenze di questo fenomeno?

Come l’Italia e il Giappone, la Corea del Sud ha raggiunto la lista di quei Paesi in cui la popolazione sta diminuendo. Ciò significa – come spiegano i demografi – che nell’arco di 50 anni la popolazione potrebbe scendere ulteriormente, passando dagli attuali 52 milioni a 39 milioni di abitanti. La maggior parte di queste persone potrebbe essere anziana (over 65), e ciò altererà l’equilibrio fra le generazioni e metterà a rischio il sistema economico e sociale del Paese.

via | Repubblica
Foto di Mylene2401 da Pixabay

Le informazioni riportate su GreenStyle.it sono di natura generale e non possono essere utilizzate per formulare indagini cliniche, non devono essere considerate come suggerimenti per la formulazione di una diagnosi, la determinazione di un trattamento, l’assunzione o la sospensione di un farmaco , non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico generico, di uno specialista , di un dietologo o di un fisioterapista. L’utilizzo di tali informazioni e’ sotto la responsabilita’, il controllo e la discrezione unica dell’utente. Il sito non e’ in alcun caso responsabile del contenuto, delle informazioni, dei prodotti e dei servizi offerti dai siti ai quali greenstyle.it puo’ rimandare con link.

Segui benessereblog.it


Qual è la tua reazione?

Odio Odio
0
Odio
Confuso Confuso
0
Confuso
Fallito Fallito
0
Fallito
Divertente Divertente
0
Divertente
Emozionato Emozionato
0
Emozionato
Amore Amore
0
Amore
Simpatico Simpatico
0
Simpatico
Oh mio Dio Oh mio Dio
0
Oh mio Dio
Figo Figo
0
Figo

0 Commenti

Entra con



Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scegli un formato
Quiz sulla personalità
Serie di domande che intendono svelare qualcosa sulla personalità
Trivia quiz
Serie di domande con risposte giuste e sbagliate che intendono verificare la conoscenza
Sondaggio
Sondaggio per prendere decisioni o determinare opinioni
Post
Testo formattato con incorporamenti e immagini
Lista
Le classiche statistiche di internet
Conto alla rovescia
I classici conti alla rovescia di Internet
Lista aperta
Invia il tuo articolo e vota per il miglior contributo
Elenco classificato
Voto per decidere la migliore voce dell'elenco
Meme
Caricare le proprie immagini per rendere personalizzato memi
Video
Youtube, Vimeo o Vite Incorpora
Audio
Soundcloud o Mixcloud Incorpora
Immagine
Foto o GIF
Gif
Il formato GIF