Milan-Juventus 1-3: Chiesa condanna i rossoneri al primo ko


850
850 points

Ottima dimostrazione di forza della squadra di Pirlo che batte (finalmente) un colpo e vince il suo primo big match in campionato dopo i pareggi con Roma, Atalanta e Lazio negli altri scontri diretti di questa prima parte di stagione.

Una doppietta di un incontenibile Chiesa, che quando vede rossonero si trasforma, e un gol del sempre più fondamentale Mckennie, subentrato a gara in corsa, rilanciano i bianconeri nelle prime posizione della classifica, in attesa del match da recuperare contro il Napoli.
La squadra di Pioli, dopo ben 27 turni, esce sconfitta, ma a testa alta, dal 171º confronto in Serie A tra Milan e Juventus, mantenendo comunque il primato della classifica grazie anche alla sconfitta pomeridiana dell’Inter a Marassi contro la Sampdoria di Ranieri.

La partita

Krunic e Rebic da una parte, Alex Sandro e Cuadrado dall’altra. Sono quattro gli assenti causa Covid per Milan-Juve. Se Pirlo è costretto a rinunciare all’infortunato Morata, i rossoneri devono fare i conti con un’infermeria piena con Ibrahimovic, Bennacer, Saelemaekers e Tonali, quest’ultimo fermo per squalifica. Pioli si affida a Dalot, con Calabria che si adatta a centrocampo. Nella Juve spazio per Frabotta sulla sinistra.
Ottimo avvio di gara degli ospiti che dopo appena sessanta secondi si rendono pericolosi con una iniziativa sulla sinistra proprio di Frabotta che serve in area Dybala, ma la conclusione dell’argentino è prontamente murata da Kjaer. Immediata la risposta dei rossoneri: sanguinosa palla persa in area di rigore da Bentancur, Castillejo è il più lesto, ma la conclusione del 7 spagnolo è troppo debole e facile da respingere per Szczesny.
Al 15′ Juventus vicinissima al vantaggio: dagli sviluppi di calcio d’angolo, dopo una serie di colpi di testa, la palla carambola su Chiesa che al volo si coordina e colpisce il palo alla sinistra di Donnarumma. Prove di gol per il 22 bianconero che arriva tre minuti più tardi.

Splendida combinazione Chiesa-Dybala che, con un geniale tocco di tacco, manda in porta l’ex viola che con un preciso diagonale insacca il pallone alle spalle del portiere.
Al 26′ brutta palla persa in uscita da Ramsey, Hauge ne approfitta e imbuca centralmente per Leão che prova a sorprendere Szczesny sul primo palo, ma il portiere polacco è attento e respinge come può.
Buon momento per i padroni di casa, la squadra di Pioli sembra aver trovato la quadra del match mettendo in difficoltà i bianconeri che hanno abbassato notevolmente il proprio baricentro.
Al 35′ Ramsey rinviene in copertura su Calhanoglu, ma l’intervento del gallese si trasforma in un auto-tiro che Szczesny è bravo a respingere con una parata in bello stile.

Il Milan è in fiducia e al 40′ la squadra di Pioli trova il pari. Da un dubbio intervento nella metà campo rossonera di Calhanoglu su Rabiot, Leão si trova lanciato in campo aperto, si defila sulla sinistra e serve un rasoterra arretrato, in area di rigore, per l’accorrente Calabria che apre il piattone e deposita la sfera nel sette. La prima frazione di gioco termina sul parziale di 1-1.

La ripresa inizia con gli stessi ventidue del primo tempo. I padroni di casa si rendono subito pericolosi con un conclusione dal limite di Dalot prontamente respinta in angolo da Szczesny. Immediata la risposta dei bianconeri con un tiro svirgolato da Ramsey. Al 62′ la Juventus torna in vantaggio: dalla trequarti Dybala pesca sulla destra Chiesa che punta Theo Hernandez e di sinistro trova il secondo gol personale della serata.
Pirlo pesca dalla panchina e inserisce forze fresche: dentro Kulusevski e McKennie al posto di Dybala e Chiesa. Tre minuti più tardi arriva il primo cambio anche per Pioli. Fuori uno spento Hauge per B.Diaz.

Al 71′ ospiti addirittura vicina al terzo gol: splendida imbucata centrale di Ronaldo per l’inserimento di McKennie. Lo statunitense lascia partire un sinistro insidioso che non sorprende un attento Donnarumma, pronto a deviare in angolo. È solo il preludio al doppio vantaggio. Kulusevski parte dalla destra e si accentra in area di rigore puntando Romagnoli. In caduta il 44 bianconero serve un pallone arretrato per l’accorrente McKennie che realizza il definitivo 1-3.
Il Milan risente del colpo subito, ma prova comunque a rendersi pericoloso dalle parti di Szczesny. Calhanoglu, con una potente conclusione dai 25 metri, impegna il portiere polacco che è bravo a bloccare la sfera.
Nel finale episodio dubbio in area di rigore bianconera: intervento ruvido di Rabiot su B.Diaz. Per Irrati non ci sono gli estremi per il calcio di rigore. La Juventus batte un colpo in campionato ed espugna San Siro imponendosi 1-3 sul Milan capolista che perde l’imbattibilità dopo 27 turni ma mantiene il primato.

Milan – Juventus 1-3: il tabellino

Marcatori: 18′ Chiesa (J), 41′ Calabria (M), 62′ Chiesa (J), 76′ McKennie (J) .

MILAN (4-2-3-1): 99 G. Donnarumma; 5 Dalot(81′ Conti), 13 Romagnoli, 24 Kjaer(81′ Kalulu), 19 T.Hernandez; 2 Calabria(81′ Maldini), 79 Kessié; 7 Castillejo(87′ Colombo), 10 Calhanoglu, 15 Hauge(67′ B.Diaz); 17 Leão.
A disposizione: 1 Tatarusanu, 90 A. Donnarumma, 14 Conti, 20 Kalulu, 43 Duarte, 21 B.Diaz, 29 Colombo, 27 Maldini, 97 Frigerio, 22 Musacchio.
Allenatore: Stefano Pioli.

JUVENTUS (4-4-2): 1 Szczesny; 13 Danilo, 19 Bonucci, 4 de Ligt, 38 Frabotta (87′ Demiral); 22 Chiesa(63′ Kulusevski), 30 Bentancur(74′ Arthur), 25 Rabiot, 8 Ramsey(74′ Bernardeschi); 10 Dybala(63′ McKennie), 7 Ronaldo.
A disposizione: 77 Buffon, 31 Pinsoglio, 28 Demiral, 3 Chiellini, 5 Arthur, 14 McKennie, 36 Di Pardo, 39 Portanova, 41 Fagioli, 44 Kulusevski, 33 Bernardeschi, 34 Da Graca.
Allenatore: Andrea Pirlo.

Ammoniti: 60′ Bentancur (J), 62′ Danilo (J), 90′ Romagnoli (M).

Arbitro: M. Irrati

Segui Calcioblog.it


Qual è la tua reazione?

Odio Odio
0
Odio
Confuso Confuso
0
Confuso
Fallito Fallito
0
Fallito
Divertente Divertente
0
Divertente
Emozionato Emozionato
0
Emozionato
Amore Amore
0
Amore
Simpatico Simpatico
0
Simpatico
Oh mio Dio Oh mio Dio
0
Oh mio Dio
Figo Figo
0
Figo

0 Commenti

Entra con



Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scegli un formato
Quiz sulla personalità
Serie di domande che intendono svelare qualcosa sulla personalità
Trivia quiz
Serie di domande con risposte giuste e sbagliate che intendono verificare la conoscenza
Sondaggio
Sondaggio per prendere decisioni o determinare opinioni
Post
Testo formattato con incorporamenti e immagini
Lista
Le classiche statistiche di internet
Conto alla rovescia
I classici conti alla rovescia di Internet
Lista aperta
Invia il tuo articolo e vota per il miglior contributo
Elenco classificato
Voto per decidere la migliore voce dell'elenco
Meme
Caricare le proprie immagini per rendere personalizzato memi
Video
Youtube, Vimeo o Vite Incorpora
Audio
Soundcloud o Mixcloud Incorpora
Immagine
Foto o GIF
Gif
Il formato GIF